Società Italiana dell'Iris
... il Concorso


Città di Firenze-Concorso Internazionale dell'Iris - (English version)

La città di Firenze, in collaborazione con la Società Italiana dell'Iris, promuove, fino dal 1955, un Concorso Internazionale dell'Iris. Questo Concorso ha luogo al Giardino dell'Iris al Piazzale Michelangelo ed è tenuto per stabilire il vincitore del Fiorino d'oro e degli altri Premi donati dalle varie organizzazioni cittadine e turistiche di Firenze. Il Comitato per il Concorso Internazionale è nominato dal Consiglio Direttivo della Società Italiana dell'Iris. I premi stabiliti per le varie categorie vengono attribuiti alle piante migliori secondo il giudizio di una Giuria Internazionale.

1a Categoria: Iris barbata alta

1° - Fiorino d’oro
2° - Premio della Regione Toscana
3° - Premio ’Associazione Industriali di Firenze
4° - Medaglia ‘Piero Bargellini’ della Società Italiana dell’Iris
5°-10° - Menzione Onorevole

Premi speciali:
- Premio Comune di Firenze per la migliore varietà di colore rosso
- Premio Camera di Commercio di Firenze per la varietà più commerciale
- Premio Louise Branch per la migliore ramificazione
- Premio Società Italiana Amici dei Fiori ‘Silvio Bidallo’ per la migliore Iris prodotta da un ibridatore italiano
- Premio Garden Club di Firenze per il colore più originale
- Premio Garden Club di Perugia per la varietà più profumata
- Premio Antonio Del Campana per la migliore varietà tardiva
- Premio Giorgio Saviane per la migliore varietà precoce
- Premio Rora e Luciano Bausi per la miglior varietà di colore blu
- Premio Leila e Paolo Tarini per la miglior varietà di colore viola
- Premio Laura Tancredi per la migliore varietà di colore rosa

2a Categoria: Iris barbata da bordura

- Premio Società Toscana di Orticultura

Il Concorso si svolgerà durante il mese di Maggio

 

REGOLAMENTO

Le iscrizioni al Concorso devono essere indirizzate a:

Concorso Internazionale dell'Iris - Società Italiana dell'Iris
Via Bolognese, 17 - 50139 FIRENZE - Italia


I concorrenti devono osservare le seguenti regole:
1. - Le iscrizioni devono essere effettuate non più tardi del 20 settembre dell'anno d'iscrizione. Un Iris è considerata iscritta al Concorso quando i documenti relativi sono in possesso della Segreteria.
2. - Per ogni varietà iscritta inviare uno o due (non più) rizomi. Ogni pianta sarà coltivata nel Giardino dell'Iris al Piazzale Michelangelo sotto la sorveglianza di esperti della Società e dovrà restare in coltivazione per tre anni onde permettere ai Giudici residenti di osservarla durante la fioritura per tre stagioni.
3. - Ogni varietà non può essere posta in Concorso più di una volta.
4. - Ogni ibridatore non può iscrivere più di sei varierà per categoria.
5. - Tutti i rizomi devono essere sani e come tali certificati dall'ufficio fitopatologico del paese di origine, se estero.
6. - Poiché il Concorso di Firenze è un concorso anonimo, per ogni varietà iscritta il concorrente deve scegliere una sigla da usare in luogo del nome vero o del numero di semenzale (se non ancora registrata).
7. - Ogni rizoma deve avere un cartellino saldamente attaccato che riporti la sigla scelta dal concorrente.
8. - Per ogni varietà allegare un biglietto con la sigla e la descrizione della varietà (altezza, epoca di fioritura, colore, istruzioni particolari per la coltivazione, se necessario).
9. - Per ogni varietà allegare una busta sigillata, al cui esterno deve essere scritta la sigla della varietà, che contenga i seguenti dati:
- il vero nome della varietà (o il numero di semenzale)
- la descrizione completa della varietà
- il nome e l’indirizzo dell’ibridatore
Il nome della varietà e quello dell’ibridatore non devono essere riportati in nessuna altra parte tranne che all’interno della busta sigillata.
10. - Ogni concorrente deve firmare il modulo di iscrizione che porta la clausola: “Ogni varietà non deve essere stata registrata o posta in commercio da più di 3 anni dalla data di iscrizione”.
11. - Ogni concorrente è pregato di specificare sul modulo d'iscrizione che cosa vuole che sia fatto dell'eccedenza delle sue piante dopo due anni da quando sono state giudicate e rimaste esposte nel Giardino.
12. - Se la pianta iscritta dal concorrente dovesse piazzarsi fra le prime 10, e non fosse stata ancora registrata, l'ibridatore è tenuto a darle un nome ed a registrarla entro un anno dal risultato del Concorso.
13. - Ogni pianta iscritta deve essere una creazione del concorrente e non proprietà di un altro ibridatore.
14. - All'arrivo dei rizomi ad ogni varietà viene assegnato il numero di concorso e con questo numero il rizoma entrerà nel Giardino dell’Iris. Al momento dell'arrivo delle piante sarà inviata una ricevuta al concorrente.
15. - Due anni dopo il Concorso le piante saranno trasportate in un'altra parte del Giardino. A quel momento, e non prima, gli ibridatori potranno ritirare le loro varietà o comunque disporne. I rizomi delle varierà che entro il mese di giugno del secondo anno da quando sono state giudicate non saranno ritirate o per le quali non verranno date precise disposizioni diventeranno proprietà della Società Italiana dell'Iris. I proprietari che vogliono ritirare le loro piante, dovranno pagare le spese di imballo e spedizione.
Qualora dopo il Concorso l'ibridatore ritiri le proprie piante è comunque tenuto a lasciare nel Giardino tre rizomi per ciascuna varietà.
16. - Se il numero delle iscrizioni per qualsiasi categoria non raggiungesse un minimo di dieci, le piante saranno rimandate all'anno seguente per essere giudicate.

IL COMITATO

 
Presidenza e segreteria: Via Bolognese, 17 - 50139 Firenze - Tel. e Fax 055/483112 - E-mail: segreteria@irisfirenze.it
 
Provider & Web Design by Indaco Informatica